ISLANDA

TRAVEL

francesca ferragni in islanda

– Quando e per quanti giorni?

Ad aprile se la si vuole apprezzare innevata, ad agosto se si vuole evitare un clima troppo rigido.

–  Quali mezzi di trasporto bisogna utilizzare?

–  Macchina a noleggio tutta la vita, senza dimenticare che di partire da ogni meta con un bel pieno di benzina (possono passare molti km prima di incontrare una pompa di benzina).

–  Quali le mete principali?

–  Il golden circle e la southern region ed in particolare Geysir per godere di uno spettacolo della natura senza eguali, la cascata di Skógafoss in un giorno di sole per godere anche della vista di arcobaleni mozzafiato e la spiaggia nera di Reynisfjara con le sue colonne di basalto

–  Dove dormire?

Se siete amanti della natura fino in fondo e organizzati a tutto in tenda; se preferite godervi un bel materasso finita la giornata nelle varie guest house/air bnb (l’Islanda sta diventando una meta di tendenza e gli alloggi sono pochi: prenotate per tempo!!!)

–  Quali piatti e drink bisogna assolutamente assaggiare e dove?

Il fish and chips nella zona dell’old harbour, accompagnato da una buona birra (la Viking locale è ottima!)

–  3 esperienze da provare:

L’aurora boreale se le condizioni meteo lo permettono.
Un tuffo è un pomeriggio di relax in una delle numerose lagune termali tipiche dell’islanda: noi vi consigliamo la più turistica e immensa Blue Lagoon e la più raccolta ma altrettanto piacevole Secret Lagoon

–  Qual è il best place?

Sicuramente la cascata di Skogafoss con i suoi arcobaleni, senza traslasciare la passeggiata stupenda che la risale.

–  Quali sono i consigli da tener sempre a mente?

Cominci a goderti l’Islanda nel momento in cui non hai paura di stropicciarti i capelli e di
sporcarti: portate indumenti tecnici e comodi e impermeabili!

–  Quali sono gli “sconsigli”?

Diversamente da altri, il viaggio in Islanda va programmato bene: sconsiglio di andare senza prenotazioni se non volete rischiare di spendere un patrimonio per notte o peggio dormire in auto!

–  Qual è il soundtrack?
Quello della radio, dato che è un viaggi per lo più on the road… e naturalmente il soundtrack della natura!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...